“A BRONX TALE”: AMORE E MORTE A NEW YORK

Calogero è un ragazzino figlio di immigrati italiani nella New York degli anni ’60. Un giorno, pur avendo assistito a un omicidio commesso da Sonny, boss del quartiere in cui vive, decide di non denunciarlo, ma anzi di unirsi a lui e al mondo malavitoso stringendo con il criminale un rapporto quasi paterno.

Al Teatro Nuovo

Dopo il successo del film del 1993 diretto da Robert De Niro, che ha visto la candidatura all’Oscar di Chazz Palminteri, arriva al Teatro Nuovo di Milano dal 10 al 19 maggio A Bronx Tale. Scritto dallo stesso Chazz Palminteri, musicato da Alan Menken con le parole di Glenn Slater, lo spettacolo è diretto da Claudio Insegno, con la direzione musicale di Claudia Campolongo e le coreografie di Luca Peluso.

La parola a Marco Stabile (Calogero)

“E’ un senso d’affetto che porta Calogero a seguire Sonny oppure è stato Sonny a traviarlo con la facilità con cui è facile condizionare un bambino?”

“Secondo me la causa sta nel fascino di quello che da bambino gli è sembrato un eroe. In realtà, però, è il tempo stesso a dirci sempre la verità sulle cose. Sicuramente c’è anche la contrapposizione con un padre fortemente normale che fa un lavoro normale. Poi però Calogero rimane abbagliato dal fascino del denaro facile. Solo alla fine della storia Calogero capirà che Sonny è stato un uomo molto solo, perché non può fidarsi di nessuno, nemmeno di quel ragazzino che è sempre stato un suo ammiratore.”

“Calogero però ha anche un padre. Come cambia il suo rapporto con lui dopo la scelta di unirsi alla criminalità?”

“In realtà all’interno della vita di Calogero c’è sempre la doppia presenza, perché in casa ha costantemente timore del padre, mentre fuori si traveste da malavitoso, pur non essendolo mai fino in fondo, perché l’influenza e l’educazione positiva del padre rimangono. Infatti si innamora di una ragazza nera proprio perché ha un cuore genuino e guarda al di là delle proiezioni e delle inclinazioni che caratterizzavano la società di quel tempo. Il lavoro di educazione del padre è fortemente riuscito, ma Calogero ha fondamentalmente bisogno di un insegnamento maggiore e più forte che possa fargli capire quali sono la vita vera e gli affetti autentici.”

“Quindi sarà l’amore a cambiarlo?”

“In realtà lo cambieranno di più delle vicissitudini negative che vivrà all’interno della storia, come la morte degli amici che organizzeranno un attentato contro i ragazzi di colore di Webster Avenue. A questo si aggiunge il fatto che anche lo stesso Sonny a un certo punto della storia viene ucciso. Questo lo porterà a guardare la verità delle cose, a far tesoro degli insegnamenti positivi che ha potuto trarre da un malavitoso prendendone al tempo stesso la distanza.

Il vero insegnamento che gli viene inculcato dal padre naturale è quello di non sprecare mai il proprio talento, perché secondo lui è la cosa peggiore che possa capitare nella vita. Il merito del cambiamento di Calogero è sia di Sonny che dei genitori. Per tornare alla tua domanda, l’amore è sicuramente un mezzo grazie al quale lui impara a conoscere meglio se stesso e il proprio cuore. Quando però la vita ci mette di fronte alle tragedie, si mettono in discussione le priorità.”

“Senza svelare il finale, non è quindi l’amore a salvare tutta la situazione?”

“No. Rimanendo molto sul generico, posso dirvi che ci sarà un incrocio di storie che porteranno Calogero ad aprire gli occhi. E l’happy end di un grande amore tra lui e la ragazza di colore non è affatto scontato.”

  • Intervista di Andrea Simone
  • Si ringrazia Rocchina Ceglia per la gentile collaborazione

Il Cast

Marco Stabile – Calogero

Daniela Pobega – Jane

ANDREA CARLI – Sonny

Roberto Rossetti – Lorenzo

Valentina Gullace – Rosina

MARIO DONATO VINCI – Calogero bambino

Giulio Pangi – Rudy The Voice

UMBERTO NOTO – Tony 10e10

CLAUDIO ZANELLI – Frankie Creme Caramel

MICHEL ORLANDO – Eddie Mush

MICHELE SAVOIA – Jo Jo Balena

GIACOMO MARCHESCHI – Nick il bello

FRANCESCO MARINO – Mario il pazzo

ALFREDO SIMEONE – Slick leccato

BEPPE SAVINO – poliziotto

Claudia Campolongo – nonna di Calogero

DAVID MARZI – Tyrone

PIERLUIGI LIMA – Jesse

FRANCESCA PIERSANTE – Frieda